Posted by con-tatti On marzo - 1 - 2012 Commenti disabilitati

“INQUINAMENTO DA ESATRAZIONE MINERARIA, L’ACQUA PRIVATIZZATA”

Dopo la prima escursione del 27 marzo scorso, dalla sorgente del fiume Aronne a La Novella passando da ferriere e mulini medioevali, che ha visto la partecipazione di oltre 60 persone, domenica 10 aprile ci sarà la seconda escursione nel territorio del Comune di Massa Marittima, relativamente al progetto “A passo d’acqua” che ci riserverà una sorpresa: la visita di un deserto locale. Parlando di “inquinamento da estrazione mineraria, acqua privatizzata”, Roberto Barocci, uno dei massimi esperti sul territorio maremmano, con la sua formazione da agronomo, ci spiegherà le ragioni e le caratteristiche del “deserto” e del territorio circostante.

A monte della località Fenice Capanne, sede mineraria, andremo a visitare un luogo privo di vegetazione, nel cuore delle verdissime colline maremmane, caratterizzato da morfologie e colori sorprendenti. Un deserto in cui l’acqua inquinata ha un ruolo primario e forse un’influenza anche nei territori circostanti.

Tommaso Fattori, giovane fondatore e delegato internazionale del Movimento nazionale per l’Acqua, con la sua esperienza decennale in altre culture e altri contesti naturali, ci racconterà di come l’acqua possa essere intesa, gestita e usata sia come una qualsiasi merce che come un bene comune irrinunciabile, indispensabile alla vita. Due declinazioni che comportano scelte e conseguenze profondamente diverse. l’argomento affrontato da Tommaso Fattori sarà l’acqua privatizzata.

Il ritrovo è previsto per domenica 10 aprile alle ore 10.00 a La Pesta, davanti al Lago dell’Accesa, luogo d’acqua oggetto di indagini geologiche, archeologiche, di racconti, miti; pranzo al sacco ed offertà libera per chi vorrà sotenere le attività dell’associazione Con-Tatti.

Il ciclo d’incontri continuerà domenica 22 maggio affrontando tecnicamente il tema “acqua priorità per la vita: cosa beviamo ogni giorno, idrografia dell’acqua di Tatti”; domenica 19 giugno “la via sacra dell’acqua”; domenica 2 ottobre “acqua e socialità, energia dell’acqua”.

Comments are closed.